Contenuto riservato agli abbonati

Erica Cipressa, ma quale raccomandata… La via segnata della scherma

Bronzo nel fioretto a squadre dopo la convocazione come riserva con le polemiche legate al padre Andrea, suo allenatore. Dalla prima gara al liceo Berto all’amore per Jean-Philippe

VENEZIA. Ci sono casi in cui la scelta di una disciplina è strada tracciata, come se i rudimenti li apprendessi già in culla. Erica Cipressa, bronzo nella prova a squadre di fioretto a Tokyo (con Volpi, Errigo e Batini, compagna del trevigiano Matteo Tagliariol, oro olimpico a Pechino 2008 nella spada), non poteva che imboccare la via della scherma.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Maltempo in Sicilia, in arrivo il "Medicane": attesi nubifragi e venti fino a 100 km/h

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi