Contenuto riservato agli abbonati

Il caso Grafica Veneta, dall’impossibilità di trovare personale all’inchiesta per caporalato

Nell’aprile 2018 il patron Franceschi lamentava di cercare personale, ma di non trovarlo. Dopo quell’uscita, erano arrivati mille curricola. Ma come si è arrivati a forme di caporalato così violente?

PADOVA. Ventisei luglio 2021, le agenzie battono una notizia clamorosa, anticipando una conferenza stampa che si terrà da lì a poco: “Regolarmente assunti, tramite una società di lavoro interinale, ma sottoposti a turni di lavoro asfissianti, senza che l'azienda li fornisse di strumenti di protezione, poi vessati dai fornitori di manodopera, cui dovevano versare gran parte dello stipendio e, quando hanno osato reagire, rapiti, picchiati e legati.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi