Contenuto riservato agli abbonati

Ergastolo per Mohamed Barbri: «Fu lui ad uccidere Samira a Stanghella», ma il cadavere non c’è

Mohamed Barbri arriva in tribunale a Rovigo (Foto Zangirolami)

La sentenza dopo una camera di consiglio di oltre cinque ore. La donna era scomparsa dalla sua casa di Stanghella il 21 ottobre 2019. Le ricerche inutili del corpo, gli indizi a carico dell’uomo e l’inevitabile ricorso dei legali

STANGHELLA. Mohamed Barbri, 41 anni, è stato condannato all’ergastolo. Secondo la Corte d’Assise di Rovigo, l’uomo è colpevole di aver ucciso la moglie Samira El Attar, 43 anni, e di averne nascosto il cadavere. Samira era scomparsa dalla sua casa di Stanghella il 21 ottobre 2019 e il coniuge è diventato il principale indagato della morte della moglie, tre mesi dopo che la donna era sparita nel nulla.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Cherchi: ex della Mala del Brenta invecchiati ma ancora molto pericolosi

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi