Con “Specchio” una lettura che ti premia: come funziona il nostro concorso

Domenica in abbinamento gratuito con il nostro quotidiano torna il grande concorso del settimanale. In palio ci sono vincite immediate, oltre a scooter e tablet nell’estrazione finale

Uno “Specchio” che in questo numero si colora di verde. Come gli spazi urbani raccontati nel tema di copertina sull’effetto terapeutico del giardinaggio, ma anche come la speranza di vincere nel grande concorso legato al settimanale per riflettere sui fatti di attualità, in abbinamento gratuito ogni domenica con il nostro giornale.

Torna infatti domenica 16 il gioco dedicato fino al 27 giugno a tutti i lettori e gli abbonati del quotidiano, non solo cartaceo, ma anche in versione digitale. Per partecipare è sufficiente registrarsi, inserire il codice pubblicato in una pagina dedicata sul quotidiano abbinato a “Specchio” la domenica di concorso, essere in possesso di una copia del settimanale e rispondere correttamente a una domanda che riguarda gli argomenti affrontati nelle varie pagine, che si tratti di un articolo o una rubrica, una foto o un dettaglio a corredo di un servizio.

Giocare è facile, semplicemente cliccando sul sito www.vinciconspecchio.it. In palio buoni spesa da 50 e 25 euro e abbonamenti al nostro giornale da aggiudicarsi subito, oltre alla possibilità - per chi ha partecipato per almeno cinque domeniche e ha risposto correttamente - di concorrere all’estrazione finale che mette in palio, tra gli altri premi, uno scooter e tre tablet. Il meccanismo completo (con i relativi codici per partecipare) è illustrato ogni domenica in un’apposita pagina del nostro giornale.

Anche gli abbonati postali all’edizione della domenica che non ricevono il quotidiano nel giorno festivo hanno la possibilità di vincere: devono inserire uno specifico codice pubblicato sull’edizione del sabato e ritirare la domenica in edicola la copia di “Specchio” dopo aver presentato il giornale del giorno prima ricevuto in abbonamento.

In questo numero il tema di copertina di “Specchio”, come dicevamo, è dedicato all’anno d’oro di giardini, terrazzi fioriti e orti urbani, la cui cura è diventata per milioni di italiani come una sorta di medicina, anche e soprattutto durante i lockdown. A firmare l’articolo di apertura è lo scrittore Maurizio Maggiani.

Ricco, come sempre, il capitolo delle storie dall’Italia e dal mondo. Nel suo reportage Anna Zafesova ci porta a Mosca, dove dopo 120 anni ha chiuso i battenti Eliseevsky, lo storico negozio di gastronomia frequentato da prìncipi e bolscevichi.

Sul fronte spettacoli - nel quale viene riservata la consueta attenzione alle serie tv - da questo numero “Specchio” si arricchisce anche di un approfondimento su come i temi delle fiction di grande successo stimolino riflessioni su situazioni dello stesso tipo declinate nella vita vera che affrontiamo ogni giorno. La prima uscita è affidata a Melissa Panarello e alle vicende raccontate da “Anna”, di Niccolò Ammaniti. 

Per la rubrica “I nostri soldi”, infine, Paolo Baroni ci mette in guardia dall’ansia dei facili investimenti: telefonate e siti che promettono guadagni sicuri, spesso nascondono semplicemente una truffa. E accorgersene, da tanti indizi chiari per chi non si fa ingolosire troppo, 

Video del giorno

Femminicidio sul Piave, i carabinieri all'Isola dei Morti

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi