Arrestato l’imprenditore Ivone Pinton: deve scontare due anni per reati fiscali

Ivone Pinton, al centro, con Jaques Villeneuve

Il responsabile della squadra corse Durango condannato per le mancate dichiarazioni di una società poi fallita

CAMPODARSEGO.  I carabinieri hanno arrestato l’imprenditore Ivone Pinton, 69 anni di Borgoricco.

Si tratta di uno degli imprenditori padovani più conosciuti, specialmente nel mondo dell’automobilismo.

Pinton è stato infatti responsabile della squadra di corse automobilistiche Durango, che da Mellaredo di Pianiga era arrivata sulle principali piste di tutto il mondo.

L’arresto ha a che fare con l’espiazione di una pena per reati fiscali. L’uomo era infatti stato colpito da ordine di espiazione di una pena detentiva, in regime detenzione domiciliare emesso dalla procura della Repubblica patavina.

Pinton deve scontare due anni di reclusione per omessa dichiarazione annuale di imposta per un importo complessivo pari a 6 milioni di euro, commessa negli anni 2008 e 2009 quale legale rappresentante ditta Quaranta s.r.l. già dichiarata fallita.

Video del giorno

Vitiligo, la malattia in "mostra" nel cortile pensile di palazzo Moroni a Padova

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi