Il festival della Geopolitica europea. Molinari e le sfide post Covid

Maurizio Molinari

Jesolo protagonista del dibattito internazionale grazie all’iniziativa di Atlantis. Da oggi meeting visibile in streaming.  Mazzanti: resta sempre decisivo il ruolo dell’Italia nel Mediterraneo allargato

JESOLO. Un focus sulla Geopolitica, spiegata ai giovani e non solo agli addetti ai lavori. Il Festival che si apre oggi al teatro Vivaldi di Jesolo, in streaming, non è concepito per gli accademici, o per lo meno non solo. Interverranno giornalisti, diplomatici, personalità del mondo militare, economia e finanza, con un approccio divulgativo rivolto a un vasto pubblico.

Saranno tre giorni di Festival Internazionale della Geopolitica Europea da oggi a sabato, trasmesso in diretta (Facebook: @FestivalGeopolitica) e sulle pagine social del Comune di Jesolo (@CittadiJesolo e @Jesolo. biblioteca). È disponibile inoltre il sito www. festivalgeopolitica. it.


Il punto di partenza è analizzare, in un mondo sempre più connesso, le ricadute della pandemia su economia e finanza, relazioni diplomatiche e diritti umani. La prima sessione inizia oggi alle 15,30. Maurizio Molinari, direttore di Repubblica e direttore editoriale del Gruppo Gedi, introdurrà la prima edizione parlando dell’attualità della geopolitica.

Andrea Mazzanti, di Mazzanti Libri, ha promosso il Festival con Regione, comune di Jesolo, la rivista di Affari Internazionali Atlantis, Consiglio d’Europa, Circolo di Studi Diplomatici di Roma, Centro Studi di Geopolitica e Strategia Marittima (Cesmar), quindi Consorzio JesoloVenice e Banca Prealpi SanBiagio.

«Abbiamo scelto Molinari» spiega Mazzanti «che abbiamo avuto la fortuna di conoscere a New York, nel 2004, quando era corrispondente per la Stampa e diede un contributo ad Atlantis allora agli albori. Un vero esperto di politica internazionale che ci ha sostenuti. Non poteva che essere lui ad aprire il Festival a Jesolo».

In scaletta anche Stefano Beltrame, ministro plenipotenziario, capo unità per la formazione al ministero per gli Affari esteri sul tema “Diplomazia e interesse nazionale”. Seguono l’ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata e Luisella Pavan Woolfe, direttrice del Consiglio d’Europa ufficio italiano. Alle 18, il ministro plenipotenziario dell’Ambasciata di Israele in Italia, Alon Simhayoff. Sull’argomento “Spazio e Futuro”, il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia.

Domani, seconda sessione su Geopolitica del Mediterraneo allargato. Il ruolo dell’Italia e della Ue sarà illustrato dal sottosegretario Vincenzo Amendola, cui seguiranno i capi di stato maggiore di Marina, Aeronautica ed Esercito per le nuove sfide delle Forze armate. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Cumuli di immondizia e rifiuti ingombranti abbandonati all'Arcella

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi