Covid, Zaia: Rt a 0,86, passare in arancione è un attimo

Campagna vaccinale, da giovedì target importanti: 43mila persone. L’annuncio: il 13 maggio in Veneto il generale Figliuolo 

VENEZIA. «L'Rt in Veneto è allo 0,86: è un attimo arrivare a 1 e passare in arancione»: è il monito del presidente della Regione Luca Zaia. «Dipende da noi - rileva . Da tutti noi». L’incidenza (numero dei casi ogni centomila abitanti) è a 129. I dati sono stati forniti nel corso del consueto punto stampa.

Diciassette i decessi nelle ultime 24 ore: per Zaia sono uno dei segni del calo nella regione dei numeri della pandemia. «Siamo oggi l'ottava regione per mortalità - rileva - e l'ultima per quelle più colpite”. Altro segnale quello dei dimessi: in due settimane sono state dimesse circa mille persone. L'offensiva del Veneto alle vaccinazioni ha la voce dello stesso presidente: “Domani iniziamo con i target pesanti - annuncia Zaia - :43 mila previsti. 150mila dosi sono arrivate stamane e in settimana si contano di 400 dosi. Noi spingiamo forte - conclude - prima facciamo prima ne usciamo”.

L’andamento della pandemia in Veneto: tutti i dati dall’inizio

Zaia ha anche dato l’annuncio che giovedì 13 maggio sarà in Veneto il generale Figliuolo: “Gli faremo vedere l’efficienza del Veneto”. Il governatore ha precisato che il 25% della popolazione vaccinabile veneta ha già ricevuto almeno una dose (1,5 milioni quelle inoculate in totale).

Sempre sui vaccini, Zaia ha ribadito che si attende chiarezza dalla Ue sui richiami con AstraZeneca. 

Video del giorno

Cumuli di immondizia e rifiuti ingombranti abbandonati all'Arcella

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi