Contenuto riservato agli abbonati

La carica dei veneti a “Un passo dal cielo”, la piccola Maya è già una star dei social

Maya Perdon

Nel cast della puntata del 15 aprile tre attori del Teatro Stabile del Veneto. Il bellunese Alvise protagonista negli episodi successivi

PADOVA. Sarà la puntata degli attori padovani quella di domani, giovedì 15 aprile, a “Un passo dal cielo 6 – I guardiani”, la fiction girata in Cadore con Daniele Liotti ed Enrico Iannello in onda il giovedì su Rai 1 alle 21.20.
Giulia Briata, Riccardo Gamba e Massimo Scola arrivano dal Teatro Stabile del Veneto e per l’occasione si sono trasformati in montanari doc, mentre Maya Perdon, di soli quattro anni, è già una piccola star nel ruolo della figlia del commissario Nappi (Iannello), e con il suo sorriso ha conquistato il pubblico sin dalla prima puntata.

Riccardo Gamba e Massimo Scola con Daniele Liotti

A portarli tutti sul prestigioso set è stata Mira Topcieva, che ha fondato con il marito Alessandro Pozzato, una decina di anni fa a Vicenza, il centro “Mira Project”, agenzia di casting, scouting e servizi per la produzione teatrale, televisiva e cinematografica, tra le più quotate a livello nazionale.

Giulia Briata

«Giulia Briata sarà protagonista di puntata nei panni della montanara Antonella, mentre Riccardo Gamba e Massimo Scola sfideranno le vette da bravi alpinisti, ruolo che si sono conquistati impegnandosi a frequentare corsi per imparare la scalata con corde e picconi», anticipa Topcieva, «questa produzione è stata molto impegnativa, perché era necessario che tutti, dai figuranti ai professionisti, sapessero camminare in montagna e in alcuni casi anche arrampicarsi, quindi siamo andati per le strade del Cadore a cercare istruttori di alpinismo sulle dolomiti perché formassero i nostri attori».


“Mira Project” è una delle poche agenzie italiane che si occupa di minorenni e per “Un passo dal cielo” ha presentato alla produzione un centinaio di volti interessanti, da cui sono stati selezionati nel territorio bellunese una decina di bambini per figurazioni speciali e altrettanti da tutta la regione per ruoli secondari, dai due mesi di vita ai 12 anni, tra cui Elena Paglia, 10 anni, di Monselice, apparsa la scorsa puntata nella parte della poliziotta Camilla da piccola.

Alvise Marascalchi e Maya Perdon


Vedremo invece nei prossimi episodi della fiction in un ruolo importante Alvise Marascalchi, tredicenne di Ponte nelle Alpi, già noto al grande pubblico per la sua partecipazione al film “Mamma o Papà?” come figlio di Paola Cortellesi e Antonio Albanese.

«La vera rivelazione della serie è però Maya Perdon», continua Topcieva, «i social impazziscono per lei, tutti elogiano la sua bravura e simpatia. Il casting director della produzione cercava una bambina che sapesse il tedesco e abbiamo trovato Maya tramite l’istituto di cultura italo-tedesca di Padova: ci ha colpito subito la sua naturale disinvoltura».
Un consiglio per i piccoli debuttanti? «Mantenete la spontaneità e coltivate il dialetto con i nonni, perché la parlata locale oggi è ricercata». —
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi