L'editoriale/ La trasparenza assoluta

C’è ancora del rinascimento, in giro. Per trovarlo non bisogna andare a Dubai; occorre invece percorrere certe strade di provincia, dove la gente si conosce, studia, accetta sfide. E investe su se stessa

Il primo capannone Ennio lo tirò su vent’anni fa, a San Pietro Viminario. Lui è di Campodarsego ma lì i terreni costavano 300mila lire al metro quadro. Così guardò altrove. «Spesi meno di un quarto di quella cifra. Mio figlio era un ragazzino, oggi è un pilastro dell’azienda. E l’idea decisiva mi è venuta parlando con mia figlia. La famiglia è tutto».
 
Ci sono 48 km in linea d’aria tra Murano, capitale del genio vetrario, e questo paese a sud di Padova. Ennio Mazzarolo è il titolare della Viraver; l’idea decisiva consiste nel produrre vetri curvi ad alta tecnologia. Vengono montati su auto da corsa e sugli yacht più lussuosi del pianeta, spesso italiani: nel settore i numeri uno siamo noi. I vetri curvi narrano molto: costruirli, in enormi fucine, significa fare ricerca. «In questo caso – racconta Ennio – bisognava trovare la trasparenza assoluta, senza distorsioni visive che inducano mal di mare. Abbiamo fabbricato la perfezione». Così è nato l’oblò più grande del mondo. E poi il parabrezza dei record, oltre 6 metri e mezzo, per un super yacht SanLorenzo.
 
Oblò è una parola intrigante. Appartiene al mare ma poi è andato in volo sugli aerei, ha fatto la guerra nei carri armati ed è entrato nelle case, con le lavatrici. Vale come termine specifico ma anche come metafora; uno sguardo lanciato da un punto protetto. E questo fa pensare a oggi, a noi che viviamo la zona rossa: assistiamo, dietro al vetro, a un mondo inerte e pericoloso.
 
Costruire un oblò, o un monumentale parabrezza, è un atto rigoroso e insieme creativo. Un centinaio di dipendenti e una sede a Fort Lauderdale posizionano un’azienda delle campagne padovane in una cornice contemporanea, eppure in questa storia, una delle tante di un Veneto tra impresa e ripresa, risuona il ricordo delle botteghe dei mestieri. C’è ancora del rinascimento, in giro. Per trovarlo non bisogna andare a Dubai; occorre invece percorrere certe strade di provincia, dove la gente si conosce, studia, accetta sfide. E investe su se stessa.
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi