Una partnership pubblico-privato che arriva a Torino

Il progetto industriale ItalComp prevede la costituzione di una società a maggioranza pubblica, attraverso Invitalia e partecipate delle Regioni Veneto e Piemonte, per la creazione di un polo dei compressori per elettrodomestici tra Belluno e Torino, recuperando e rafforzando la Wanbao Acc di Mel e avviando la reindustrializzazione dell’ex Embraco di Riva di Chieri, dopo il fallimento di Ventures. Una società che realizzerà i motori nel sito piemontese e li assemblerà in quello veneto, occupando in totale 700 addetti, 400 a Torino e 300 a Belluno.

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi