Il virus accelera la sua corsa 1.253 nuovi positivi in 24 ore

I contagi continuano a salire infetti oltre quota 25mila Registrati 20 decessi e aumentano i ricoveri Otto ingressi in terapia intensiva 

VENEZIA

La curva dei contagi in Veneto continua a puntare verso l’alto. Un andamento a cui bisognerà fare l’abitudine, come spiegano gli esperti, almeno per le prossime settimane. Segno più davanti a tutte le voci del consueto bollettino rilasciato ieri da Azienda Zero. Spaventa soprattutto il numero di nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore: sono 1.253, contro gli 811 registrati nella giornata di lunedì. A dimostrazione che il numero di negativizzati giorno per giorno continua a essere inferiore rispetto alle nuove infezioni, è in crescita anche il dato dei casi attualmente positivi: ieri si è superata quota 25 mila (25.232 per la precisione). A metà febbraio, il numero era sceso sotto la soglia dei 23 mila. Stabile l’andamento del numero di vittime, che per il secondo giorno di fila va segnare venti decessi.


Dall’inizio della pandemia, il numero di residenti in Veneto che ha perso la vita per le conseguenze del Covid è di 9.888. È vicina la quota drammatica delle diecimila vittime: come se un intero paese fosse stato spazzato via dal virus. Ma i dati in crescita si registrano anche nei ricoveri, il che preoccupa visto il rischio di sovraccaricare il sistema ospedaliero.

Stando al bollettino di ieri, i pazienti ricoverati in area non critica negli ospedali regionali sono 1.198, con un balzo di 15 nuovi ospedalizzati rispetto alla giornata di lunedì. Diretta conseguenza, leggera crescita anche per le terapie intensive: 151 (+8 nelle ultime 24 ore). Infine, 152 i pazienti nelle strutture territoriali, trasferiti dagli ospedali per acuti. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA



Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi