Veneto, tornano le visite specialistiche non urgenti: ecco come si ripartirà

Sbloccate le liste d'attesa per le prestazioni a 30 e 60 giorni che erano state sospese dal 7 novembre 2020, per l'emergenza Covid. Da quando si può prenotare? Quali i tempi d'attesa? Le risposte alle principali domande dei cittadini

VENEZIA. Nel Veneto che sembra avviato ad uscire dalla fase emergenziale più acuta per il Covid-19 verranno riattivate da lunedì 1 febbraio 2021 le visite specialistiche ambulatoriali non urgenti (quelle a 30 e 60 giorni) e l'attività in libera professione intra moenia che erano state sospese dal 7 novembre 2020, quando il sistema ospedaliero era entrato nella fase 4 (arancione) del Piano regionale di sanità pubblica (quello adottato l'estate scorsa per fronteggiare la pandemia). 

Che cosa succederà ora? Come ripartirà concretamente il sistema delle prenotazioni delle visite specialistiche? Vediamo quali sono i quesiti e le risposte alle domande che i cittadini possono porsi.

Da quando saranno riattivate le visite specialistiche non urgenti?

Da lunedì 1 febbraio 2021

Da quando si potrà tornare a prenotarle?

Già da oggi, mercoledì 27 gennaio 2021.

Se avevo già chiesto una visita, devo richiamare il Cup?

No, sarete richiamati e vi sarà indicata la data per la vostra visita.

Che tipo di prestazioni mediche vengono riattivate?

Tutte, a partire da quelle più delicate, dall'ortopedia non traumatica all'oculistica, dalla ginecologia all'otorinolaringoiatria, e soprattutto lo screening diagnostico. 

In tutti gli ospedali, compresi i Covid-hospital?

Progressivamente anche nei Covid-hospital.

Quante sono le visite che erano state bloccate e che vanno ora smaltite?

La stima al 18 gennaio è di 90 mila prestazioni da recuperare.

Si possono ipotizzare i tempi di attesa?

Da uno a cinque mesi.

 

 

 

 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi