Veneto, rinviata al 24 marzo l'udienza al Tar per la sospensiva dell'ordinanza Zaia sulla scuola

Per rinuncia dei ricorrenti. Il Tribunale amministrativo deciderà comunque più avanti nel merito. Intanto dal primo febbraio riparte la didattica in presenza

VENEZIA. È stata rinviata, per rinuncia dei ricorrenti, l'udienza in camera di consiglio per la sospensiva davanti al Tar del Veneto dell'ordinanza con cui la Regione aveva disposto la didattica distanza al 100% per le scuole superiori fino al 31 gennaio. Lo ha riferito l'assessore regionale alla Salute, Manuela Lanzarin.

Ieri l'avvocatura regionale aveva depositato una memoria in cui conferma l'apertura delle scuole il primo febbraio.

Il Tar ha comunque deciso di rinviare l'udienza di merito al 24 marzo prossimo per decidere comunque sulla legittimità dell'ordinanza.

Il 17 gennaio scorso i giudici amministrativi avevano respinto la richiesta di sospensiva urgente dell'ordinanza regionale, rinviando alla camera di consiglio odierna.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi