Contenuto riservato agli abbonati

Ora a Belluno i cervi arrivano sulla porta di casa: «Non è una cosa strana se imparano a fidarsi di noi»

Il luogotenente dei Carabinieri forestali spiega un fenomeno ormai frequente «Se non avverte alcun tipo di pericolo può non avere problemi ad avvicinarsi»

BELLUNO. Anche gli animali selvatici possono essere i migliori amici dell’uomo. Sempre più spesso se ne vedono vicino alle case. Dal Vincheto di Celarda, riserva naturale protetta nella quale i Carabinieri Forestali si occupano di recupero e tutela di particolari specie selvatiche, soprattutto rapaci, arriva uno spunto di riflessione che ruota attorno al rapporto tra uomo ed animale. A firmarlo è il luogotenente carica speciale Stefano Zannol.

Luogotenente, come si spiega la presenza di animali selvatici, come i cervi, nei centri abitati? 


«La presenza di animali selvatici nei centri abitati, spesso immortalata da foto e video, è da rimandare al fatto che determinate specie si fidano sempre di più dell’essere umano.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Padova, bloccati i server dell'Usl 6. La situazione al punto vaccinale in Fiera

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi