Contenuto riservato agli abbonati

In Veneto accelerazione del ritmo dei contagi superiore a quella nazionale: i casi gravi raddoppiano ogni undici giorni

Lo studio del professor Dalla Zuanna sui ricoveri in terapia intensiva: se questo ritmo di crescita non diminuirà, nel giro di un mese il numero di ricoverati in terapia intensiva supererà abbondantemente quello di fine marzo

PADOVA. I dati sui ricoverati in terapia intensiva sono i migliori a nostra disposizione per monitorare l’andamento del Covid-19 perché, a differenza del numero di positivi, non dipendono dal numero di tamponi, e, a differenza dei decessi, non dipendono dalle modalità di rilevazione delle cause di morte.

Come affermato anche dal virologo Giorgio Palù, è proprio ai ricoveri in rianimazione che bisogna guardare per comprendere come si sta evolvendo questa epidemia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Tumori. Le nuove frontiere della biopsia liquida: a caccia di esosomi per identificare metastasi

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi