Contenuto riservato agli abbonati

Ecco il maxi raduno veneto degli ultrà anti mascherine: «Inutile clima di terrore»

A Stra 300 seguaci del gruppo Vox Italia riuniti con il fondatore Diego Fusaro: «Terapie intensive vuote, i numeri di oggi non giustificano le limitazioni»

VENEZIA. Strette di mano, abbracci, mascherine a protezione del gomito. Il virus relegato a un passato che non tornerà. «I numeri di oggi non giustificano le limitazioni» spiega Fabrizio Viti, presidente del circolo padovano di Vox Italia, il “partito” del filosofo e personaggio televisivo Diego Fusaro che proprio oggi compie il suo primo anno di vita.

Con i festeggiamenti andati in scena ieri tra le sale e il giardino di villa Foscarini Rossi a Stra, dove oltre 300 adepti di Fusaro si sono dati appuntamento per "Futuro e identità", la prima conferenza nazionale del partito.

Video del giorno

Milan, Salvini contestato durante la festa scudetto: "Vai a lavorare, sei il disonore dell'Italia"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi