Nuovi focolai di Coronavirus a Jesolo e Padova, impennata di positivi e isolamenti in Veneto: ecco i dati

Aumentano i nuovi casi di contagio da Coronavirus in Veneto registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale dall'inizio della pandemia a 19.525

VENEZIA. Sono 55 a livello regionale i nuovi casi di contagio da Coronavirus in Veneto registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale dall'inizio della pandemia a 19.525.

Dopo la scoperta di 43 casi presso il centro immigrati della Croce rossa a Jesolo, si impennano i soggetti posti in isolamento (1.617, +92), e gli attuali positivi (502, +47). Dati invariati invece per i decessi, che restano 2.047, e per i ricoveri, 130 nei reparti ordinari e 9 nelle terapie intensive.

Made with Flourish

LA SITUAZIONE A PADOVA

Il Covid 19 prende quota e nel Padovano si sfiorano quasi i cento positivi, con 14 nuovi contagi e tre ulteriori ricoveri nelle ultime ventiquattro ore. Un quadro per nulla confortante che sbatte in faccia la forza di un virus che tutto è tranne che scomparso.

Intanto hanno iniziato a rispondere all’appello lanciato dall’Usl 6 Euganea i partecipanti alla commemorazione funebre dello scorso 4 luglio a cui hanno partecipato circa 200 persone della comunità camerunense.

Finora ci sono 12 positivi su una settantina di tamponi effettuati, mentre altri venti effettueranno oggi il test diagnostico oggi. la sede del Distretto dell’Usl 6 Euganea di via Temanza rimarrà aperto anche sabato e domenica per eseguire i tamponi su altri partecipanti alla commemorazione funebre e per altre eventuali necessità.

Aggiornamento (17 luglio ore 16): Sale da 8 a 16 il numero dei casi positivi riscontrati dall'Usl 6 Euganea di Padova in seguito a una commemorazione funebre organizzata dalla comunità camerunense lo scorso 4 luglio. Nessuno dei contagiati risulta ricoverato.

L'Usl ha già eseguito 130 tamponi e domani ne farà altri 50 per un totale di 180 tamponi, non solo sulle persone che hanno partecipato all'evento ma anche sui loro contatti.

Insomma, la normalità che pian piano sembrava riprendersi i suoi spazi e i suoi tempi, pare destinata a lasciare di nuovo il passo a misure se non emergenziali.

LA SITUAZIONE A JESOLO

Sono già 43 i contagiati dal Covid-19 alla Croce Rossa di Jesolo, solo uno di questi fa parte degli operatori del centro che ha accolto i migranti in via Levantina al lido.

Gli altri sono tutti ospiti della struttura, per lo più provenienti dall'Africa sub Sahariana e dai numerosi sbarchi negli ultimi tre anni. Il primo caso è stato un nigeriano di 30 anni sottoposto a tampone prima di un'operazione alla gamba e risultato positivo il 9 luglio.

85 sono ora in isolamento, sorvegliati dalle forze di polizia perchè non si allontanino. Ora si cerca di prevenire l'esplosione del virus al lido, anche perchè molti dei migranti avevano un contratto di lavoro per lo più nel settore agricolo

Video del giorno

L'Aquila, abbattuto il Viadotto Cerqueta sulla A24: la demolizione controllata vista dal drone

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi