Contenuto riservato agli abbonati

Geox sotto attacco informatico: azienda paralizzata con richiesta di riscatto

Montebelluna, i lavoratori della logistica del colosso trevigiano a casa per due giorni. I manager: «Task force al lavoro, soluzione nelle prossime ore»

TREVISO. Geox letteralmente ostaggio dei pirati informatici. Un attacco digitale sta tenendo sotto scacco il colosso trevigiano delle calzature, e gli hacker hanno chiesto un riscatto per togliere le catene virtuali (ma dagli effetti reali, e pesantissimi) che da ieri paralizzano l’azienda con quartier generale a Montebelluna. È già partita una denuncia alla polizia postale.

Blocco totale


Il blocco è praticamente totale, tanto che molti dei lavoratori – soprattutto quelli legati alla logistica – sono stati lasciati a casa per due giorni, ieri e oggi: impossibile lavorare, e chi si è presentato in azienda o in magazzino ieri mattina alle 7 è stato avvisato di prendersi due giorni di stop forzato.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori

Video del giorno

Le ferite di Vaia sui boschi dell'altopiano di Asiago, viste da un aereo da turismo

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi