Coronavirus, Zaia al governo: "Riaprire cinema, teatri e chiese con distanze fra le persone"

Le osservazioni inviate dalla Regione Veneto per alleggerire i divieti del nuovo decreto del presidente del consiglio 

VENEZIA. «Abbiamo inviato le nostre osservazioni al decreto del governo e vedremo se verranno accettate tutte le nostre osservazioni» e ora «siamo in attesa della risposta». Lo rende noto il governatore del Veneto Luca Zaia al termine della mattinata di riunioni in videoconferenza con i colleghi di Lombardia e Emilia Romagna dalla sede della Protezione civile regionale di Marghera.

Coronavirus, le richieste del Veneto al governo per alleggerire l'impatto delle chiusure

I tre governatori delle Regioni dove si sono registrati i maggiori casi di contagio da coronavirus chiedono al governo «di cercare di coniugare le indicazioni del mondo scientifico - spiega Zaia - con le esigenze di tutti i giorni». Dunque: «apertura di musei, cinema e teatri, rispettando il cosiddetto droplet, ovvero la distanza di un metro tra le persone, e il contingentamento delle presenza».

«Centri commerciali aperti - ma sempre con il contingentamento del pubblico», fa sapere il governatore - così come bar e ristoranti, dove il servizio sarà garantito al tavolo, ma senza la somministrazione di bevande e cibi all'esterno per evitare assembramenti di persone».

Restano chiuse le discoteche mentre l'insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado resta sospeso. Per i luoghi di culto è stato chiesto dai governatori di potere garantire ai fedeli la possibilità di assistere alle funzioni religiose mantenendo anche qui il droplet, »magari segnando i posti sui banchi per le chiese e negli altri edifici di culto in maniera tale da potere garantire una distanza di sicurezza«, prosegue Zaia. »Se il governo accetterà tutte le nostre osservazioni - ha concluso Zaia - e saranno validate dal mondo scientifico, il Decreto verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale e sarà efficace dalle 24 di questa notte«.

Video del giorno

Renzi imita Bossi alla Scuola della Lega a Milano: "Mi disse, hai fatto cose per il mio Nord"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi