Pfas, controllo dei pozzi privati e azione congiunta di due ministeri

padovaUn tavolo interministeriale tra dicastero alla Sanità e dell’Ambiente per risolvere il problema Pfas. È quanto emerge dall’incontro avvenuto ieri a Roma tra una delegazione del Movimento 5...

padova

Un tavolo interministeriale tra dicastero alla Sanità e dell’Ambiente per risolvere il problema Pfas. È quanto emerge dall’incontro avvenuto ieri a Roma tra una delegazione del Movimento 5 Stelle e i tecnici del ministero alla Sanità. Del gruppo veneto facevano parte i parlamentari Sara Cunial e Alberto Zolezzi, i consiglieri regionali Manuel Brusco e Jacopo Berti, la consigliera comunale di Montecchio Sonia Perenzoni, l’assessore di Sarego Flavio Zambon, il professor Carlo Foresta dell’Università di Padova. «Inizierà la collaborazione da parte del ministero della Salute con quello dell’Ambiente con un tavolo interministeriale sul tema», hanno annunciato i grillini, «Abbiamo portato all’attenzione dei tecnici del ministero il fatto che sia necessario e urgente procedere con le analisi di tutti gli approvvigionamenti privati dei pozzi per l’agricoltura e gli allevamenti nelle zone coinvolte e al contempo è indispensabile velocizzare il biomonitoraggio e ampliarlo, rivedendo i confini della zona rossa». Ai tecnici della Sanità è stata consegnata la documentazione delle mamme No-Pfas, mentre Foresta ha presentato lo studio sugli effetti delle sostanze perfluoroalchiliche sull’organismo. —


S.T.

Video del giorno

Usa, Simone Biles scoppia in lacrime: "Accuso un intero sistema che ha permesso questi abusi"

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi