Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Non solo dibattiti: qui si ride si sperimenta e si interagisce

IL PROGRAMMAAvete presente quando si dice: c’è di tutto? Ecco, il programma del Cicapfest è davvero impossibile da riassumere, se non dicendo che il festival invaderà Padova sfruttandone le location...

IL PROGRAMMA

Avete presente quando si dice: c’è di tutto? Ecco, il programma del Cicapfest è davvero impossibile da riassumere, se non dicendo che il festival invaderà Padova sfruttandone le location più prestigiose (il Teatro Verdi, l’aula magna del Bo, l’auditorium dell’Orto botanico, Palazzo Moroni, Pedrocchi, Musme etc.) ma anche strade e piazze.

Al tempo stesso, saprà tenere un doppio registro tra la comunicazione scientifica di rilievo (la collaborazione con l’università di Padova ne è ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

IL PROGRAMMA

Avete presente quando si dice: c’è di tutto? Ecco, il programma del Cicapfest è davvero impossibile da riassumere, se non dicendo che il festival invaderà Padova sfruttandone le location più prestigiose (il Teatro Verdi, l’aula magna del Bo, l’auditorium dell’Orto botanico, Palazzo Moroni, Pedrocchi, Musme etc.) ma anche strade e piazze.

Al tempo stesso, saprà tenere un doppio registro tra la comunicazione scientifica di rilievo (la collaborazione con l’università di Padova ne è garanzia) e i momenti più popolari di giocoleria, divertimento e stupore, soprattutto per i più piccoli.

I FERRI DEL MESTIERE

Per chi ama l’approccio pratico, sono previsti, presso l’Archivio Antico di Palazzo Bo, numerosi workshop dedicati all’indagine di tutto ciò che appare misterioso o inspiegabile. Parallelamente, negli spazi dell’Orto botanico ci saranno i laboratori per bambini, dove potranno mettersi alla prova con esperimenti e giochi legati alla scienza, al mistero, alla magia e alle bufale.

PIERO ANGELA SUPERSTAR

Ospite d’onore del CICAP Fest è Piero Angela, il giornalista e divulgatore al quale si deve la fondazione del CICAP. Una storia che sarà ripercorsa sabato 15 settembre alle 12 – a Palazzo Bo e in collegamento streaming presso tutte le sedi del festival – quando Piero Angela presenterà la nuova edizione del suo Viaggio nel mondo del paranormale, la prima inchiesta scientifica sui fenomeni paranormali condotta in Italia.

La stessa sera al Teatro Verdi, Piero Angela incontrerà l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti e Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, conduttore televisivo e radiofonico, attore e regista cinematografico, per raccontare il suo lungo viaggio. Il prossimo 22 dicembre, Angela compirà 90 anni.

QUIRKOLOGIA

Venerdì pomeriggio all’’Orto botanico sarà di scena il celebre psicologo inglese Richard Wiseman che su YouTube insegna a decine di milioni di persone a vincere ogni tipo di scommessa o a scoprire il lato bizzarro della vita, a cui ha dedicato una disciplina da lui battezzata “Quirkologia”.

L’ERA DELLA POST-VERITà

Bufale, fake news, leggende metropolitane e teorie della cospirazione non sono certo una novità e sono sempre tra di noi: il festival se ne occuperà in molte sue sessioni, da “Beato chi ci crede!”a “Come riconoscere leggende urbane e teorie del complotto” con il debunker Paolo Attivissimo.

EFFETTO MERAVIGLIA

Il CICAP Fest vuole anche stimolare la curiosità e il senso di meraviglia dei suoi partecipanti, a partire già dalla serata di benvenuto che anticiperà l’apertura ufficiale del festival, giovedì 13 settembre al Teatro Ruzzante alle 21 il docente di fisica e giocoliere Federico Benuzzi accompagnerà gli spettatori nel magico mondo della “fisica sognante”, aiutandoci a scoprire le leggi della natura attraverso la spettacolare arte della giocoleria.

effetto paranormale

Al paranormale sarà dedicato un incontro sabato mattina, dalle 10 a Palazzo Bo, moderato da Massimo Polidoro, giornalista, scrittore e segretario CICAP, con lo storico Francesco Paolo de Ceglia, che racconterà la celebre medium italiana Eusapia Palladino, di cui ricorre il centenario della morte; Polidoro ripercorrerà poi l’attività di smascheratore di medium del grande Houdini.

ILLUSIONARIUM

Alla Galleria Cavour una mostra di illusioni ottiche interattive. Un viaggio incredibile alla scoperta di come gli occhi possono ingannare la mente: «Preparatevi a entrare in uno strano mondo popolato da oggetti che non possono esistere, statue che si voltano, disegni che si animano, dipinti impossibili».

VISITE AI MUSEI SCIENTIFICI

Saranno aperti in via eccezionale i musei universitari padovani di Fisica, Zoologia e Medicina. Inoltre, sarà possibile visitare, a condizioni di favore, la Rete dei Musei della Provincia di Padova: il MUSME – Museo di storia della medicina (che è anche partner del CICAP-Fest), ESAPOLIS – Il museo vivente degli insetti, dei bachi e delle api, il complesso Cava Bomba - Museo geo paleontologico, il Castello di San Martino – Museo archeologico del fiume Bacchiglione, Villa Beatrice d’Este – Museo naturalistico e il Museo delle Macchine termiche Orazio e Giulia Centanin.

SORPRESE IN STRADA

In pieno centro, tra il Palazzo del Bo e il Caffè Pedrocchi, ci sarà la possibilità per i passanti di essere coinvolti in esibizioni teatrali a carattere scientifico curate da Abracalam. Inoltre, sarà possibile assistere alla creazione di una sorprendente opera di street art: un grande disegno che, in una sorprendente illusione ottica tridimensionale, sembra prendere vita e uscire dal selciato.

le iscrizioni

Alcuni eventi sono del tutto gratuiti, altri a pagamento con la formula dell’iscrizione. Informazioni dettagliate sul sito www.cicapfest.it