Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Ho visto il fuoco, mi sono gettato fuori»

Geometra di Lozzo Atestino era alla guida di un’auto che è stata centrata dal tir

VICENZA . «Ho visto il fuoco e ho sfondato la porta per uscire, poi la macchina ha preso fuoco. Quello che era dietro di me purtroppo è rimasto dentro, tra le fiamme». Sterio Veronese, 55 anni di Lozzo Atestino, geometra molto conosciuto e stimato nell’Estense, ha rischiato di essere una delle vittime del tragico incidente dell’A31. Veronese era infatti al volante di una delle vetture coinvolte nel tamponamento causato dal tir. Il camion ha preso in pieno l’automobile che era appena dietro a ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VICENZA . «Ho visto il fuoco e ho sfondato la porta per uscire, poi la macchina ha preso fuoco. Quello che era dietro di me purtroppo è rimasto dentro, tra le fiamme». Sterio Veronese, 55 anni di Lozzo Atestino, geometra molto conosciuto e stimato nell’Estense, ha rischiato di essere una delle vittime del tragico incidente dell’A31. Veronese era infatti al volante di una delle vetture coinvolte nel tamponamento causato dal tir. Il camion ha preso in pieno l’automobile che era appena dietro alla Mercedes di Veronese e che a sua volta ha tamponato violentemente quella del geometra: «Mi ha alzato di peso. Il camion ha colpito l’auto che avevo dietro, che poi ha alzato me. Mi ha spostato di qualche metro. Ho visto il fuoco e ho sfondato la porta della mia Mercedes. Quello dell’auto dietro è rimasto dentro».

Veronese ne è uscito praticamente incolume – per lui qualche accertamento in ospedale nel pomeriggio - mentre la sua Mercedes è andata completamente a fuoco con tutto ciò che aveva al suo interno. Un altro testimone della tragedia, coinvolto meno direttamente ma altrettanto scioccato, è stato Luca Ruffin, ex sindaco di Lozzo Atestino, che stava raggiungendo Padova per partecipare ad una trasmissione televisiva: «Sono entrato ad Agugliaro alle 12 e ringrazio Dio di non essere entrato uno o due minuti dopo» racconta l’ex sindaco «Mi sono trovato incolonnato per un incidente e ne ho approfittato per una chiamata a mia madre. Mentre ero al telefono ho sentito un botto fortissimo alle mie spalle». A meno di cinquanta metri e ad una quindicina di auto di distanza, era avvenuto il tamponamento causato dal tir: «Giusto il tempo di riattaccare e dal luogo del botto si sono alzati fumo e fiamme. Ho raggiunto il punto del tamponamento e, oltre ad aver trovato il mio compaesano appena scampato dall’incendio della sua auto, ho potuto vedere le vetture che bruciavano, tra gli scoppi». Continua Ruffin: «In pochissimi minuti c’erano già tutti i soccorsi, ma evidentemente c’era poco da fare, almeno per chi era rimasto intrappolato».

Nicola Cesaro