Condannata la cellula jihadista pronta a colpire Venezia

L'aula bunker

Terrorismo internazionale in associazione, tre kossovari condannati a 13 anni in totale

Condannata la cellula jihadista che preparava un attentato a Venezia

VENEZIA. I kossovari Arjan Babaj, Fisnik Bekaj e Dake Haziraj costituivano una cellula jihadista pronta a colpire nel cuore del centro storico di Venezia. Per questo il gup lagunare Massimo Vicinanza ha condannato Babaj, considerato il referente della cellula, a 5 anni di reclusione, mentre Bekaj e Haziraj a 4 anni.

L'accusa per i tre, arrestati a fine marzo 2017 a San Marco in una operazione interforze tra carabinieri e polizia, era di associazione con finalità di terrorismo internazionale. La sentenza è stata letta alle 15 di lunedì in aula bunker a Mestre, alla presenza degli imputati.

Nella scorsa udienza la pubblico ministero antiterrorismo Francesca Crupi, che aveva seguito l'inchiesta assieme al procuratore aggiunto Adelchi d'Ippolito, aveva chiesto la condanna dei tre kossovari a 4 anni e 8 mesi.

La stessa pena a cui è già stato condannato dal tribunale dei minorenni di Venezia il componente della cellula jihadista all'epoca under 18.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi