Tracollo Veneto Banca, i risparmiatori potranno chiedere i danni a Intesa

Il giudice di Roma Lorenzo Ferri ha accolto le richieste delle parti civili di includere l'istituto bancario come responsabile civile

TREVISO. Banca Intesa entro nel processo Veneto Banca. Ci entra come responsabile civile, chiamata in causa dai risparmiatori.

Tenta di impiccarsi davanti alla sede di Veneto Banca a Montebelluna

Il gup Lorenzo Ferri ha infatti accolto la richiesta dei legali degli ex soci e firmato stamattina nel corso dell'udienza preliminare a carico degli ex vertici di Veneto Banca in corso a Roma, l'ordinanza che segna un importantissomo punto a favore delle parti civili. I risparmiatori potranno infatti ora chiedere i danni anche a Intesa.

Secondo il Codacons «con la pronuncia odierna finalmente i giudici hanno abbattuto quel muro di ipocrisia che vedeva indenni le banche che acquisivano gli istituti in crisi, senza alcuna possibilità di rispondere dell’operato delle precedenti gestioni; un artifizio incostituzionale di cui il governo si è reso complice e che finalmente è stato cancellato – conclude l’associazione».

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi