Moretti (Pd): «Esperti indipendenti valutino l’esito dello screening»

VENEZIA. «Anziché dare risposte piccate alla sottoscritta, Coletto si preoccupi di rassicurare le tante famiglie preoccupate per i livelli di Pfas nel sangue». Così la consigliera del Pd Alessandra...

VENEZIA. «Anziché dare risposte piccate alla sottoscritta, Coletto si preoccupi di rassicurare le tante famiglie preoccupate per i livelli di Pfas nel sangue». Così la consigliera del Pd Alessandra Moretti replica alla battuta dell’assessore alla sanità («Non s’improvvisi scienziata o rischia l’ennesima nomination a “Lady mi correggo”... ») in merito allo screening richiesto dalle famiglie di Lonigo sui bambini nati dal 2013 nella “zona rossa” enon ancora attivato. «Apprendiamo che la Regione sta elaborando i criteri scientifici per realizzare il monitoraggio: bene, ci auguriamo che i tempi siano celeri e che altrettanto celermente si analizzino poi i dati. Tuttavia l’analisi non può essere fatta esclusivamente da tecnici nominati dalla Regione che su questa vicenda ci è sembrata indolente, se non omissiva. E lo ribadiremo al consigliere Brusco, presidente della commissione regionale d’inchiesta. Ne dovranno far parte figure professionali qualificate nazionali ed estere, si tratta di un problema grave che non può essere confinato alla dimensione locale. Auspico anche un coinvolgimento delle università di Padova e Verona con borse di studio per corsi di perfezionamento in epidemiologia».

Video del giorno

Cina, terremoto nella provincia del Sichuan: il momento della scossa e l'intervento dei soccorritori

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi