Alessandro Benetton guiderà Cortina 2021

Alessandro Benetton

Il fondatore di 21 Investimenti dice sì al ministro Lotti: «Saranno i Mondiali di un intero territorio»

CORTINA. «Saranno i mondiali di un intero territorio, che metteranno in primo piano Cortina, la provincia di Belluno, il Veneto e l'Italia intera. Dobbiamo impegnarci affinché gli obiettivi che ci prefiggeremo siano realizzati nel modo migliore possibile». Così Alessandro Benetton, presidente della Fondazione Cortina 2021 al posto di un altro trevigiano, il dimissionario Carlo Donadon.

Proprio ieri Luca Lotti, ministro dello Sport, aveva ufficializzato la scelta di affidare l'importante incarico al noto imprenditore trevigiano. E ieri sera la conferma è arrivata dallo stesso Benetton. Tra l'altro proprio in provincia, a Ponte nelle Alpi, dove è stato chiamato come ospite d'eccezione per la tradizionale serata dedicata ai neolaureati locali. «Ormai, con tutta la stima e l'apprezzamento che mi sono arrivati, non posso che dare la mia disponibilità, nella convinzione che ci siano tutti i tempi e le condizioni per fare un buon lavoro. E quando gli obiettivi sono importanti, bisogna impegnarsi al meglio per raggiungerli», ha evidenziato il fondatore di 21 Investimenti. «Sono fiducioso e ottimista. E questi sono aspetti che caratterizzano il mio stesso essere imprenditore».

Ad Alessandro Benetton era già stato chiesto nel 2015 di entrare nella Fondazione. All'epoca gli impegni legati alla sua attività lo indussero però a declinare l'offerta. «Il "pressing" nei miei confronti è iniziato tempo fa», ha commentato sorridendo l'imprenditore. «Accetto ora questo impegno con ottimismo, grato per la fiducia che mi viene riposta. Uno degli stimoli che mi ha spinto ad accettare è stato anche vedere cosa è accaduto a Torino e poi a Milano a seguito dell'Expo. Luoghi che sono molto migliorati dopo le importanti manifestazioni. E dobbiamo fare di tutto affinché questo accada anche per Cortina e provincia».

Benetton ha paragonato poi la Fondazione a un'orchestra in cui, oltre a un direttore, dovranno esserci tutti gli altri componenti a lavorare in modo armonioso. «Al momento non sono ancora state fissate riunioni ufficiali», ha aggiunto. «Dalle discussioni informali è emerso che il baricentro sarà rappresentato dalla figura di Paolo Nicoletti, che dirigerà “l'agenda”». «Ora mi sento un po' come se fossi al mio primo giorno di scuola», ha affermato ancora con un sorriso. «Sono sicuro che mia moglie Deborah (Compagnoni, ndr) saprà darmi buoni consigli».

Come detto, ieri mattina era stato lo stess ministro dello Sport Luca Lotti a lanciare definitivamente la candidatura di Benetton. In tivù aveva detto: «Alessandro Benetton è il nome giusto, sarà lui il prossimo presidente della Fondazione Cortina 2021: gli faccio il mio più forte in bocca al lupo».

Video del giorno

Klopp sul Newcastle al fondo saudita: "Preoccupato per i diritti umani ma nessuno dice nulla"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi