Droga nella serra, soldi in libreria: una centrale dello spaccio a Camin

La casa di Granze dove è stato arrestato Enrico Bordin

Si complica la posizione di Enrico Bordin, figlio del consigliere leghista di Camin. Lui si difende: "Quattro chili di marijuana? Fogliame senza alcun principio attivo". I 77 mila euro? "Una somma dei genitori". I carabinieri però accusano il giovane, cameriere del bar "ai do archi" in via Sauro, di essere un cardine dello spaccio nelle piazze del centro. Pronto un dossier fotografico

Risotto alle pere, prosciutto croccante e robiola di capra

Casa di Vita