New York in quarantena, le foto della padovana Francesca Magnani

Francesca Magnani, fotografa padovana che da oltre vent’anni vive a New York, in questo momento espone delle sue foto, scattate durante i mesi di lockdown, in tre posti diversi della Grande Mela: il primo è un indirizzo storico, il Museum of the City of New York. In questo caso i curatori hanno deciso di portare all’esterno le opere d’arte in modo da renderle fruibili anche dalla strada. «In questa mostra intitolata New York Responds, la mia foto ritrae un parrucchiere che ha spostato la sua attività sopra e sotto il ponte di Williamsburg (che io portai peraltro in mostra anche a Padova l’anno scorso) - spiega Francesca -. La seconda occasione invece è un “solo show”, una mostra personale nell’ambito di Photoville, un festival fotografico che si tiene da nove anni a Dumbo, l’ex area commerciale tra i ponti di Brooklyn e di Manhattan. Il tema della mia mostra è “People of the Ferry. Connection at a time of social distancing”, è il racconto della pandemia dal punto di vista del trasporto fluviale, e quindi delle persone che giornalmente si spostano coi battelli». Anche la terza esposizione,  all’ International Center of Photography, da poco ristrutturato, fa parte di una mostra di gruppo, #ICPconcerned. «Nella foto esposta fatta a maggio, si vede un uomo vestito in modo sgargiante e che cammina sicuro di sé sulla decima Avenue quasi deserta», dice la fotografa. In attesa di portare le sue foto in mostra anche a Padova e a Venezia, la sua opera si può seguire su @magnanina

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi