Anatomia di un tempo, in vetrina pezzi unici di ogni genere

Oltre 1.300 “gioielli” esposti con cura in luminose vetrine. Così vengono chiamati i pezzi della collezione di Anatomia Patologica, che da oggi fanno parte del nuovo Museo Morgagni in via Gabelli 61. La raccolta racchiude reperti antichi, risalenti al 1800, testimonianza della continua ricerca nel campo della medicina patavina. Si tratta di pezzi unici nel loro genere che mostrano tumori, infiammazioni, disturbi circolatori e malformazioni di feti. VAI ALL'ARTICOLO

Bowl autunnale con miglio, melagrana e feta

Casa di Vita