La nazionale Under 18 incontra la Pallalpiede in carcere

Per la prima volta una nazionale italiana di calcio ha varcato la soglia del carcere Due Palazzi. Alla vigilia del test all'Appiani contro la Francia, l'Under 18 allenata da Roberto Baronio ha conosciuto la realtà della Pallalpiede, la squadra dei detenuti che da due anni partecipa al campionato di Terza Categoria. Un calcio ben lontano da quello che i giovani più promettenti del paese sono abituati a vedere tutti i giorni: un campo da calcio circondato da muri alti sei metri, con una sola "tribuna" a sovrastarlo. Gli occhi degli azzurrini ci hanno messo un po', a distogliersi dal vuoto o dal terreno. Poi, però si è rotto l'incantesimo e calciatori e detenuti hanno cominciato a mescolarsi, a parlare delle loro esperienze e dei loro sogni. (fra.co.)

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi