In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Caos passaporti a Padova, canali dedicati per gli imprenditori e il personale sanitario

Collaborazioni tra la Questura, Confindustria Veneto Est e l’Azienda Ospedale Università per il rilascio veloce dei documenti

2 minuti di lettura

L'ufficio Passaporti di Padova

 

Caos per il rilascio dei passaporti a Padova: le dinamiche legate ai tempi di rilascio dei passaporti, caratterizzate dall’esponenziale incremento delle istanze dell’ultimo anno, hanno imposto la necessità di un riadattamento rispetto alle nuove esigenze.

Grazie alle misure adottate per fronteggiare la particolare situazione di emergenza, quali l’implemento del servizio di ricezione delle istanze con aperture straordinarie degli sportelli e l’incremento degli addetti, nonché la collaborazione con le agenzie di viaggio, primo “punto di contatto” professionale dell’utenza interessata a viaggiare, sono raddoppiati i numeri delle pratiche acquisite nei primi tre mesi di quest’anno (circa 12.000), rispetto allo stesso periodo del 2022 (6.453).
Altre importanti misure per far fronte alle numerose richieste saranno attuate nei prossimi giorni. In particolare è stata intrapresa una importante collaborazione con Confindustria Veneto Est.

Il presidente Leopoldo Destro ha rappresentato al questore la costante esigenza di viaggio di imprenditori e loro collaboratori che, nell’ambito della attuale fase di ripresa degli scambi internazionali, sono direttamente interessati a recarsi all’estero per motivi di lavoro.

Il questore di Padova Antonio Sbordone, dunque, ha ritenuto di andare incontro a tali esigenze e, al fine di rispondere in modo efficace alla preoccupazione della categoria, ha individuato un canale dedicato attraverso cui le aziende associate a Confindustria Veneto Est possano direttamente comunicare con l’Ufficio Passaporti segnalando le proprie motivazioni urgenti di viaggio.

La Questura ha, pertanto, attivato un indirizzo di posta elettronica certificata a disposizione e beneficio delle aziende associate e alle necessità connesse al mondo produttivo e Confindustria Veneto Est, nell’accogliere con entusiasmo l’iniziativa, nell’ottica di una efficiente collaborazione, metterà a disposizione un referente che possa favorire lo scambio di informazioni diretto con l’Ufficio Passaporti.

«Desidero innanzitutto ringraziare il questore Antonio Sbordone e tutta la Polizia di Padova per lo sforzo concreto e straordinario messo prontamente in campo per risolvere l’emergenza passaporti delle nostre aziende», dice Leopoldo Destro, presidente di Confindustria Veneto Est, «È un ulteriore esempio di quella vicinanza e collaborazione strategica tra pubblico e privato volta a creare le migliori condizioni di efficienza per la crescita del tessuto economico e sociale del nostro territorio, che ha proprio nelle relazioni con l’estero e nella forte vocazione internazionale uno dei grandi fattori di resilienza, di competitività del nostro made in Italy e di crescita nel mondo».

Altra iniziativa intrapresa per far fronte alle numerose richieste riguarda l’Azienda Ospedale Università. Laddove già è presente il Posto di Polizia, che ha incrementato i propri servizi di presidio al fine di garantire più elevati standard di sicurezza presso le sedi ospedaliere, anche ampliando gli orari di apertura dell’Ufficio durante i turni serali, verrà infatti attivato uno “sportello passaporti” dedicato al personale sanitario che presta servizio presso l’Azienda Sanitaria e l’Istituto Oncologico Veneto, con l’obiettivo di garantire una pronta risposta ad una categoria professionale che, per motivi di lavoro e doveri istituzionali, è soggetta a spostamenti frequenti all’estero.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

I commenti dei lettori