In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Catturato a Padova il ricercato che nel 2014 investì in auto i poliziotti

Jonni Stoiko, 52 anni, è stato arrestato nel campo nomadi di Lungargine San Lazzaro. Era ricercato per rapina impropria, lesioni personali, resistenza e per violazione degli obblighi

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Il campo nomadi in lungargine San Lazzaro

 

Agenti della Squadra Mobile della Questura di Padova hanno rintracciato e catturato un pregiudicato 52enne residente a Padova, sul quale pendeva sin dall’aprile scorso un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Venezia, in relazione a due diverse precedenti condanne per rapina impropria, lesioni personali e resistenza a p.u. e per violazione degli obblighi inerenti la misura sorveglianza.

Era il gennaio 2014 quando una pattuglia delle forze dell’ordine individuò una Fiat Marea sospettata di essere utilizzata dagli autori di alcuni furti su auto.

Localizzata in un parcheggio di via Valmarana nei pressi di un'autovettura lì parcheggiata, gli operatori notavano scendere una donna ed un uomo, i quali dopo aver rimosso il deflettore posteriore dell'auto vi asportavano dall'interno una borsa, risalendo nuovamente sulla Fiat Marea, dove ad attenderli vi era un terzo complice.

Intervenuti per bloccare l'azione criminosa gli agenti venivano investiti dall’auto in fuga, che si dileguava a velocità sostenuta. La stessa veniva rintracciata dopo qualche ora nel comune di Mirano, regolarmente chiusa a chiave e parcheggiata in un distributore di benzina, mentre i tre autori dell’azione criminosa (costata diverse settimane di malattia agli operatori) venivano identificati dopo alcuni accertamenti e verifiche.

Tra loro pure Jonni Stoiko, individuato nel soggetto a capo della banda, posto alla guida del veicolo.

L’uomo è stato nel tempo sottoposto anche alla misura di sorveglianza. Nonostante ciò, il dicembre scorso veniva nuovamente notato da una Volante compiere una manovra azzardata a bordo di una Opel Astra. Nel momento in cui gli agenti si accostavano all’auto per procedere al controllo, dal lato passeggero vi fuoriusciva un secondo soggetto che si dava alla fuga scavalcando le recinzioni di alcune abitazioni.

Jonni Stoiko veniva invece bloccato ed indentificato sul posto, ed a seguito di perquisizione sorpreso in possesso di una forbice con le punte piegate (ritenuta per circostanze di tempo e luogo destinata ancora una volta all'effrazione di veicoli). In quest’ultima occasione all’uomo è stata pure contestata la violazione amministrativa per guida senza patente.

All’epilogo si è giunti nella tarda mattinata di mercoledì,  quando gli agenti della Sezione reati contro il Patrimonio della Squadra Mobile (che in queste settimane, a ridosso delle imminenti festività, si stanno concentrando sui diversi soggetti pregiudicati che potrebbero approfittare del periodo per mettere a segno furti e rapine) lo hanno trovato nel campo nomadi di Lungargine San Lazzaro, là dove era risultato per mesi irreperibile.

Consci che su di lui pendeva sin dall’aprile scorso un provvedimento di cattura rimasto ineseguito, gli agenti hanno richiesto copia del provvedimento direttamente al tribunale e quindi proceduto al suo arresto ed al suo accompagnamento al Due Palazzi.

I commenti dei lettori