In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

All’ex Macello aperta la mostra sulla tomba di Tutankhamon

Un viaggio nell’antico Egitto nella Cattedrale dove l’amministrazione vuole realizzare una “Cittadella della Scienza"

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Un viaggio nell’antico Egitto nel centenario della più interessante scoperta della storia dell’archeologia: la tomba di Tutankhamon arriva alla Cattedrale dell’ex Macello di via Cornaro, dove in futuro l’amministrazione vuole realizzare una “Cittadella della Scienza”. L’iniziativa è stata presentata dall’assessore alla cultura Andrea Colasio e resterà aperta fino al marzo del 2023. 

Grazie alle 120 riproduzioni dei reperti più importanti trovati nella tomba di Tutankhamon, realizzate a Il Cairo in collaborazione con il Ministero delle Antichità Egizie, all’uso di elaborate scenografie ed all’applicazione della realtà virtuale,il visitatore è catapultato nell’ambiente ricostruito della tomba del faraone, come la vide l’archeologo Howard Carter nel 1922. Lo spettatore può vivere una esperienza immersiva attraversando, inoltre, il reparto dedicato alla mummificazione, dove è possibile osservare e comprendere le varie fasi dell’imbalsamazione, ed ascoltare il racconto della scoperta della tomba dalla voce di Carter stesso, interpretato da Bruno Santini.

Ecco la mostra di Tutankhamon all'ex macello

L’esposizione, organizzata da Discovery Time, a cura dell’egittologa Clarissa Decembri, già in mostra al Castel dell’Ovo di Napoli, raddoppia in occasione dei cento anni della scoperta della sontuosa sepoltura con l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico all’affascinante cultura egizia, attraverso il racconto della vita e della morte di un faraone, che il destino ha reso immortale.

Sarà aperta da lunedì a domenica dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso ore 18). Biglietti e prenotazioni on line: www.tutankhamoninmostra.com

I commenti dei lettori