In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Kira è tornata a casa a Campodoro. La cagnolina ritrovata dopo un mese e mezzo grazie al tam tam social

Scomparsa a Campodoro è stata avvistata in un noceto a Piazzola. Salvata da un’associazione era stata adottata da una coppia

Cristina Salvato
1 minuto di lettura
Vera Uniti e Luca Ceccato con la cagnolina Kira 

Dopo oltre un mese e mezzo Kira è tornata casa: la piccola cagnolina si era persa da Campodoro il 19 agosto, e l’ultimo avvistamento era stato in via Venezia a Mestrino, poi era comparsa in mezzo ai campi di Bevadoro e Mestrino e poi da giorni più niente. Incredibilmente è stata ritrovata dentro a un noceto a Piazzola sul Brenta.

Piena di zecche, sporca e solo leggermente dimagrita, non deve aver patito la fame e chissà, pertanto, se qualcuno l’ha aiutata in tutti questi giorni o se ha saputo arrangiarsi autonomamente.

«Siamo contentissimi di riaverla a casa con noi – racconta Vera Uniti – perché Kira ha problemi di salute e deve assumere la cura per la filaria. Invece sta abbastanza bene e questo ci rincuora». Kira è una piccola meticcia bianca e rossa che nei suoi cinque anni di vita ha patito moltissimo: era vissuta sempre rinchiusa dentro un box in condizioni disumane.

Quando alla fine era stata salvata da un’associazione, a maggio era stata adottata da Vera e dal suo compagno, Luca Ceccato, ed era andata a vivere ad Abano.

«Quando siamo partiti per le vacanze in agosto – prosegue Vera – l’avevamo lasciata a una famiglia di Campodoro, che ci era stata raccomandata e pertanto eravamo tranquilli: purtroppo il 19 agosto è riuscita a scappare e da allora l’abbiamo cercata incessantemente, con volantini appesi in zona e nei Comuni limitrofi e continui appelli sui gruppi social».

Alla fine è stata grazie agli appelli che un uomo ha contattato Vera, inviandole delle foto prese da una tenuta di campagna piena di alberi di noce a Piazzola sul Brenta. Sembrava proprio Kira, ma la conferma si è avuta solo quando l’altro giorno è stata finalmente presa e riportata a casa: la cagnolina, a causa dei maltrattamenti, è molto paurosa e diffidente e quindi è stato difficile avvicinarla.

Vera e Luca non hanno mai perso le speranze e la loro costanza è stata premiata e Kira potrà godersi adesso il calore della sua affettuosa famiglia, dopo una vita e una fuga rocambolesche.

I commenti dei lettori