In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Truffa della legna a Legnaro, assolti i due venditori arrestati un anno fa

Il 30 agosto di un anno fa avevano provato a truffare una famiglia di Legnaro, facendosi pagare un quantitativo di legna ben maggiore rispetto a quello disponibile

nicola cesaro
1 minuto di lettura

Il 30 agosto di un anno fa avevano provato a truffare una famiglia di Legnaro, facendosi pagare un quantitativo di legna ben maggiore rispetto a quello disponibile. Un anziano residente non si era fatto gabbare e la truffa era stata sventata: per questo i due imputati, L.T., foggiano di 34 anni, e L.P., conterraneo di 24 anni, sono stati assolti dalla casa di truffa.

In quella giornata i due erano stati arrestati: avevano tentato di scaricare un quantitativo di legna da ardere mentendo sul peso della stessa, provando a farsi pagare molto più del dovuto. Di loro, però, in quei giorni di stava occupando “Striscia la Notizia”, che aveva denunciato proprio i numerosi episodi truffaldini messi in atto da questa compagnia di sedicenti commercianti ambulanti di legname.

Il componente più anziano dei clienti di quel giorno – una famiglia di Legnaro – si era accorto del tentativo di truffa: chiamati i carabinieri, i due foggiani erano stati arrestati in flagranza. La legna era quindi stata sequestrata.

Difesi dall’avvocato Sebastiano Casolino di Rovigo e dal collega Antonello De Cosmo di Foggia, i due sono stati assolti al termine del rito abbreviato: la truffa non era stata compiuta e il loro tentativo di chiedere almeno il pagamento delle spese di trasporto non era sufficiente a contestar loro un reato importante.

Va tuttavia detto che, soprattutto a carico di L.T., è arrivata almeno una condanna per un caso analogo messo in scena sempre nel Padovano. 

I commenti dei lettori