In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Padova. Morta “nonna Luciana”, storica commerciante dell’Arcella

Il suo negozio “Casalinghi da Luciana” è aperto dal 1953 in via Vecellio. Il figlio Sandro Borselli: «Sei nel cuore di tutti i clienti»

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

È morta Luciana Perin, vedova Borselli, contitolare assieme alla figlia Claudia della bottega storica "Casalinghi dalla Luciana” in via Tiziano Vecellio 38, non lontano dalla villetta dov'è cresciuto l'ex presidente del Veneto Giancarlo Galan. “Nonna Luciana” aveva 89 anni. Aveva aperto il suo negozio nel lontano 1953 ed in pratica in città è rimasto l'ultimo negozio storico dove si possono comprare giocattoli dopo la chiusura, in via Santa Lucia, di quello gestito da Gianluigi Testi. Il funerale si terrà mercoledì 21 settembre alle 16, nel santuario di Sant'Antonino, in Viale Arcela.

La notizia l'ha data, ieri mattina, il figlio Sandro, agente immobiliare, ex vice-presidente nazionale della Fimaa-Confcommercio ai tempi di Guerrino Polito e candidato alle ultime elezioni comunali nella lista di Forza Italia. «Te ne sei andata nel sonno. In silenzio. All'improvviso. Sei stata e sempre resterai la nonna Luciana per tutti gli arcellani. Ti vogliamo ricordare così, sempre elegante, sorridente, amante del tuo lavoro e dei tuoi clienti. Grandi e piccini. Ci mancherai, ma siamo sicuri che continuerai a guardarci dall'alto ed a vegliare su di noi. Ciao mamma», questo il messaggio postato su Facebook.

Tante le condoglianze ricevute, tra queste anche quella di Andrea Rossi, ex consigliere di quartiere: «Ci andavo da bambino a comprare i giocattoli. Luciana faceva i pacchetti dietro al bancone con maestria e professionalità. Una vera commerciante con la C maiuscola». «Luciana era una delle ultime negozianti italiane dell'Arcella – osserva Carla Tonello – Nel suo settore era una vera professionista».

I commenti dei lettori