Elezioni, il padovano Roberto Caon entra in Azione con Calenda

Il parlamentare ex Forza Italia: “Voglio continuare il lavoro fatto per il Veneto”

PADOVA. «Dopo un'attenta riflessione sull'importanza per l'Italia di garantire continuità all'agenda Draghi e la necessità di portare a termine tutti i progetti in corso per modernizzare e sviluppare il mio territorio ho scelto di raccogliere la sfida lanciata a Padova da Carlo Calenda e di entrare a far parte della squadra di Azione». Lo dichiara il deputato Roberto Caon, eletto con Forza Italia ma che ha abbandonato il partito di Silvio Berlusconi dopo la caduta di Draghi.


«Bisogna offrire ai giovani un'istruzione di qualità, abbattere le tasse per i neolaureati che entrano nel mondo del lavoro, attrarre nuovi investimenti attraverso innovazione, capitale umano e accordi di libero scambio con gli Stati Uniti e mettere in sicurezza i finanziamenti europei del Recovery fund. Ma soprattutto voglio continuare a portare avanti tutto il lavoro fatto in Parlamento per il Veneto, dall'alta velocità Padova-Bologna, all'idrovia Padova-Mar Adriatico. Lavorerò per l'istituzione di una zona franca doganale nel padovano con l'obiettivo di attirare investimenti e creare nuove opportunità di

lavoro per i giovani e le partite iva. E poi abbiamo una proposta seria e concreta sull'autonomia. Si tratta di progetti e infrastrutture indispensabili per la messa in sicurezza e la modernizzazione del territorio che non possono restare in
sospeso e che vanno portate a termine il prima possibile. È il momento di agire, per l'Italia e per il Veneto».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Artigianato Vivo a Cison di Valmarino con 160 espositori, il video della fiera

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi