A cavallo fino a Salonicco passando per Teolo per raggiungere la fidanzata

Filippo Giubelli insieme alla cavalla Bella

Filippo e la sua Bella impegnati in un lungo viaggio. «Ci sono altri modi di vivere. Si vive a contatto con la natura, si esce dalla routine quotidiana, ovunque trovi ospitalità». E alla fine l’amore

TEOLO“Chi va piano, va sano e va lontano”, recita un antico ma sempreverde proverbio che calza a pennello con quello che stanno facendo Filippo Giubelli e la sua cavalla Bella, impegnati in un lungo viaggio a passo lento con destinazione la Grecia.

C’è uno spirito romantico d’altri tempi ad animare il trentaduenne, deciso a raggiungere la fidanzata residente nella macedone Salonicco.

Mercoledì 19 giugno  all’ora di pranzo, Filippo e la cavalla sono passati per il sentiero ciclopedonale sterrato all’esterno della mura di cinta dell’abbazia di Praglia, un luogo omaggiato da suggestivi scorci paesaggistici.

Seduto all’ombra su uno spiazzo immerso nel verde, sorriso aperto e spontaneo, il giovane ha raccontato di essere partito una settimana fa da Ferrara.

«La mia meta è il cuore di questa ragazza greca. L’idea è di rimanere lì con lei», ha detto Filippo, innamorato della natura e dell’ambiente e che ha svolto il lavoro di cuoco in un ristorante macrobiotico e in una scuola parentale. Ha ascoltato le parole del giovane innamorato la fedelissima “Bella”, uno splendido esemplare da tiro croato, mentre Filippo si apprestava a preparare il basto militare svizzero per sorreggere i borsoni contenenti l’equipaggiamento e gli attrezzi per il viaggio.

«Bella ha sei anni e mezzo. L’ho acquistata cinque anni fa in Croazia da una coppia di tedeschi. Piccolina, con il manto nero e una macchia bianca in fronte, mi ha letteralmente stregato. Siamo tornati a Ferrara a piedi e grazie a Bella sono entrato nel mondo dei cavalli. L’ho addestrata e sono diventato il suo punto di riferimento».

Il colpo di fulmine si è ripetuto quattro mesi fa a Ferrara e stavolta a far breccia nel cuore di Filippo è stata Vicky, danzatrice e coreografa lì impegnata in un festival teatrale. «Vicky mi raggiungerà a Treviso. Poi io, lei e la cavalla c’incammineremo a passo lento per arrivare in Croazia e proseguire alla volta di Salonicco».

Nel suo passaggio tra argini, sentieri sterrati e piste ciclopedonali, Filippo non tralascia di creare una mappatura dei luoghi: «Ci sono altri modi di vivere. Si vive a contatto con la natura, si esce dalla routine quotidiana, ovunque trovi ospitalità». ––

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Strage di ragazzi a Godega: il luogo dell'incidente in cui sono morti i quattro giovani

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi