Spaccio e risse, chiuso per un mese il bar di piazza Salvemini a Padova

Pugno duro del questore, a giugno anche una rissa tra venti persone con bottiglie e machete

PADOVA. Trenta giorni di chiusura per punire lo spaccio, le risse e certe brutte frequentazioni ormai abituali. Il bar "La mongolfiera", al numero 5 di piazza Salvemini dovrà tenere le serrande abbassate fino alla fine di luglio. Così ha disposto il questore di Padova, Antonio Sbordone, sospendendo la licenza di somministrazione di alimenti e bevande intestata alla titolare, una donna di 44 anni originaria del Camerun.Il provvedimento, ai sensi del Testo unico di Pubblica sicurezza, serve a impedire che il locale diventi un luogo di ritrovo di "persone che mettono in pericolo l'ordine e la sicurezza dei cittadini" e per "rendere consapevole il titolare affinché ponga attenzione alla frequentazione della clientela". Che in questo caso - è stato accertato - si è resa responsabile di ripetuti reati.

Il 9 giugno scorso, durante un controllo della polizia con l'Unità cinofila, tra i clienti del bar era stato individuato un cittadini nigeriano con 12,17 grammi di marijuana in tasca. Nelle pertinenze del locale erano stati trovati altri 8,3 grammi di marijuana. E altri due stranieri, sottoposti a controllo, erano risultati irregolari. Il 25 giugno la polizia è tornata alla Mongolfiera, stavolta non per un controllo ma per sedare una rissa che aveva coinvolto una ventina di stranieri frequentatori del bar che si stavano affrontando a colpi di bottiglia. All'arrivo degli agenti, due di loro erano ancora intenti a litigare e uno di loro si era ferito alla mano con il vetro. L'altro, una mezz'ora più tardi, è tornato al bar per un chiarimento o una vendetta ed è stato aggredito da quattro uomini con bottiglie di vetro e un machete. La polizia è quindi dovuta tornare in piazza Salvemini e ha trovato l’uomo ferito al collo e alle spalle. Domenica scorsa, infine, due stranieri - riconosciuti come responsabili di un'aggressione avvenuta qualche giorno prima - sono stati trovati in quel bar. Ma la polizia non ha potuto completare l'identificazione perché i clienti hanno creato disordini tali da permettere ai due stranieri di scappare.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tombelle di Vigonovo, con l'auto in retromarcia investe e uccide la figlia di due anni. I rilievi dei carabinieri dopo la tragedia

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi