Noventa, successo per il Concerto della Rinascita: c’è anche il “mapping” a Villa Giovanelli

L’omaggio al maestro Ennio Morricone nella serata di gala in una delle ville più belle della Riviera del Brenta, che non ospitava un concerto dal 1972

NOVENTA PADOVANA. Uno spettacolo di luce, musica ed emozione a Noventa Padovana. Nella splendida cornice di Villa Giovanelli Colonna, una delle perle della Riviera del Brenta, è stato un successo il Concerto della Rinascita, un evento dedicato ad uno dei compositori italiani più celebri e amati: Ennio Morricone.

La grande scalinata della villa ha ospitato l’esibizione della giovanissima arpista Margherita Spicci, studente del conservatorio Pollini. E’ stato il primo grande momento di una notte indimenticabile. Seppur giovanissima, a solo tredici anni, è già vincitrice di numerosi concorsi Internazionali e nazionali. Molto applaudita anche l’attrice Giustina Renier, che ha raccontato la storia di Noventa Padovana e di Villa Giovanelli Colonna, recitando antiche poesie veneziane.

La parte del leone l’hanno fatta i 45 elementi dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretti dal maestro Marco Titotto che hanno eseguito le arie più famose tratte dalle colonne sonore di film celebri e pluripremiati:

“Nuovo cinema paradiso”, “Per un pugno di dollari”, “La leggenda del Pianista sull’oceano” e molti altri. L’esecuzione dei due brani da “C’era una volta in America”, cantati in duetto dal tenore Dario Magnabosco e dalla mezzosoprano Karine Ohanyan hanno strappato una ovazione dalla platea.

In perfetta sincronia con le note create dall’orchestra, sulla storica facciata della villa sono state inoltre proiettate a colori le immagini e i volti dei protagonisti dei film di Sergio Leone, Giuseppe Tornatore, Francis Ford Coppola, creando un effetto magico ed emozionante nella notte noventana.

Il Concerto della Rinascita a Villa Giovanelli di Noventa Padovana

In mille e duecento in platea, quasi duecento persone lungo l’argine del fiume, non hanno voluto perdersi questa splendida notte. «I complimenti della Regione alla giunta di Noventa. Sono anni e mesi difficili, serate come queste sono indispensabili e preziose», ha dichiarato Roberto Ciambetti (presidente consiglio regionale del Veneto), che ha portato ai presenti il saluto del Presidente Luca Zaia. «Erano anni che Villa Giovanelli non veniva riaperta. Era addirittura dal 1972 che non ospitava un concerto. Una serata così l'aspettavamo da tanto, tanto, tanto tempo. La villa, il suo giardino, che solo entrarci è una emozione. C'è chi, questa sera, è arrivato dal fiume, sbarcando direttamente qui. Abbiamo riaperto uno scrigno pieno di tesori. Sta a noi trattarlo come merita, con cura e attenzione. Godiamoci questa splendida serata e questo meraviglioso concerto», ha invece dichiarato Marcello Bano, sindaco di Noventa Padovana..

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Estate del Gusto, Ischia: dove mangiare e bere nell'isola delle meraviglie

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi