Contenuto riservato agli abbonati

Padova, un’altra edicola che chiude: «Dopo quattro generazioni. Questo chiosco era la mia seconda casa»

La titolare Doina Enachioiu

Il racconto di Doina Enachioiu, che da cinquant’anni gestisce la rivendita di via Emanuele Filiberto: l’addio il 30 giugno

PADOVA. «Chiudo perché devo, non perché voglio», con le lacrime agli occhi Doina Enachioiu nata in Romania, ma in Italia da cinquanta anni, dal 1972 con il marito Mario Pertile prima e dal 2013 da sola, ha gestito per cinque lustri l’edicola di via Emanuele Filiberto a Padova in pieno centro storico, zona piazza Garibaldi. La donna non vorrebbe staccarsi da questa attività, da quel chiosco che lei chiama seconda casa, ma i costi di gestione e le tasse sono troppo elevati e le entrate al lumicino.

Video del giorno

Crollo ghiacciaio Marmolada, continuano le ricerche dei dispersi: le immagini dal drone

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi