Cerca di rubare una bici elettrica davanti alla Questura di Padova

Tunisino con tenaglia cerca di tranciare la catena della due ruote legata a una rastrelliera, inseguito a piedi è stato acciuffato

PADOVA. Stava cercando di spezzare la catena che assicurava una bicicletta elettrica alla rastrelliera posta vicino la Questura, e non si è accorto di essere stato visto da un passante.

Quest’ultimo, notato l’uomo mentre con una tenaglia sfilata da sotto la maglietta provava a tranciare la catena con il chiaro intento di rubare la bicicletta, ha prontamente richiesto l’aiuto di alcuni poliziotti che stavano entrando in quel momento in Questura. In tre si sono messi all’inseguimento del reo fuggito a piedi percorrendo via del Padovanino.

L’uomo, cittadino tunisino di circa 40 anni, quando è stato raggiunto e bloccato in Riviera Tito Livio ha tentato di disfarsi della tenaglia poco prima utilizzata per consumare il furto, gettandola insieme ad una bottiglietta di acqua vuota in un vicino cassonetto della spazzatura, ma il rumore sordo provocato dall’arnese di ferro caduto all’interno ha insospettito i poliziotti che lo hanno recuperato e posto sotto sequestro.

Lo straniero, senza fissa dimora, con diversi precedenti a carico per reati contro il patrimonio, è stato tratto in arresto e, a seguito di rito direttissimo, nei suoi confronti è stato disposto l’obbligo di firma

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Degrado a Padova, il barista Facco: «Situazione tesa, minacciati da ubriachi e spacciatori»

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi