Contenuto riservato agli abbonati

Addio ad Armando Sartore, un pilastro dell’ospedale di Cittadella

Armando Sartore con la moglie Carla Telatin a Porta Vicenza

Nel ’67 a capo della Rianimazione è stato il più giovane primario d’Italia, una vita dedicata ai malati e al volontariato

CITTADELLA. È stato il più giovane primario d’Italia, ha segnato la storia dell’ospedale di Cittadella, sempre fedele al giuramento d’Ippocrate, nelle visite domenicali agli ammalati terminali o nel garantire una cura ai villaggi della savana kenyota. Si è spento mercoledì nel nosocomio all’ombra delle mura Armando Sartore. Diresse il reparto di rianimazione e anestesia dal 1967 – aveva 33 anni, fu il più giovane primario del Paese – fino alla pensione.

Video del giorno

Montalcino, il 'Sì' di Francesca Pascale e Paola Turci: "È una cosa meravigliosa"

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi