Padova. Sfruttava gli immigrati nei campi della Bassa: arrestato un trentenne

L’uomo, di origini marocchine, aveva reclutato 23 stranieri costringendoli a lavorare senza alcun diritto e con una paga di 5 euro l’ora

PADOVA. Un marocchino di 30 anni, residente nella Bassa, è stato arrestato per sfruttamento del lavoro di 23 immigrati di origine africana, alcuni dei quali irregolari in Italia. L'uomo è stato raggiunto da un provvedimento restrittivo eseguito dai carabinieri del Gruppo Tutela Lavoro di Venezia e dai colleghi dell'Ispettorato del Lavoro di Padova, con la collaborazione dei militari di Este.

L'arresto segue le indagini iniziate nel maggio 2020, dopo le denunce di alcuni lavoratori. I carabinieri hanno così accertato che l'indagato reclutava extracomunitari di  nazionalità marocchina, senegalese e gambiana, impiegandoli in condizioni di
sfruttamento presso aziende agricole locali.

I riscontri sono stati svolti attraverso servizi di osservazione, controllo e pedinamento, oltre che accessi ispettivi nelle ditte utilizzatrici e acquisizione di informazioni testimoniali rese da numerosi lavoratori sfruttati,. L'uomo, approfittando dello stato di bisogno e della situazione di vulnerabilità dei lavoratori, forniva agli stessi una retribuzione palesemente
inferiore a quella contemplata dai contratti collettivi regionali e nazionali, limitandosi alla corresponsione di un compenso orario equivalente a non più di 5 euro l'ora, impiegandoli in turni di 10-12, ed anche 15 ore lavorative giornaliere, senza riposi settimanali, nella raccolta degli ortaggi, obbligati a lavorare sotto la pioggia e nel fango, privandoli dei servizi igienici e dei luoghi dove potersi cambiare o consumare il pasto, sotto una costante vigilanza oppressiva.

Le vittime inoltre alloggiavano in abitazioni sovraffollate, senza gas ed acqua calda, costrette a pagare 150 euro mensili per il posto letto. Il marocchino riusciva così a proporsi sul mercato agricolo a prezzi decisamente vantaggiosi per le ditte committenti, che beneficiavano del reclutamento e l'impiego di manodopera irregolare, soprattutto in quelle attività particolarmente usuranti e faticose come la raccolta di prodotti agricoli.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Montalcino, il 'Sì' di Francesca Pascale e Paola Turci: "È una cosa meravigliosa"

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi