Contenuto riservato agli abbonati

Il giallo di Padova. L’amico: «Gianluigi non si è suicidato». La polizia sentirà i colleghi

Gianluigi Abbracciavento pasticciere di 28 anni ultimamente aveva intrapreso diversi percorsi di fede

Ancora nessuna traccia del ventottenne sparito a Padova dalla scorsa settimana. Lunedì i genitori, che vivono in Piemonte, saranno in città per incontrare il prefetto

PADOVA. Più passano i giorni e più cresce l’apprensione per le sorti di Gianluigi Abbracciavento, il pasticciere di 28 anni di origini piemontesi, residente a Vicenza, scomparso ormai da una settimana. Ad oggi, a parte una segnalazione arrivata in questura e rivelatasi poi infruttuosa, nessuno pare aver incontrato il ragazzo. La sua automobile, una Matiz rossa, con all’interno il cellulare, è stata trovata lunedì a Padova, dove aveva vissuto, in una zona vicina all’argine, a Ponte di Brenta.

«Non

Video del giorno

Maltempo, ecco la violenta grandinata che si è abbattuta su Padova, Selvazzano e Torreglia

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi