Contenuto riservato agli abbonati

Muore per la tracheotomia in ritardo in Azienda Ospedaliera a Padova: ai familiari risarcimento da 1,2 milioni di euro

Il caso nel 2016: crisi respiratoria in sala parto, i medici salvano il neonato. La mamma resta in stato vegetativo per 4 anni

PADOVA. La crisi respiratoria, il taglio cesareo d’urgenza che salva la vita al neonato. La mamma, invece, finisce in stato vegetativo e muore dopo quattro anni. Altrettanti ne sono serviti per il marito e lo stesso figlio per ottenere il risarcimento danni dall’ospedale. Quasi 1,2 milioni di euro: a tanto ammonta la somma definita in sede di transazione, a cui si è giunti dopo tre cause legali che andavano definendosi tutte in un’unica direzione: la colpa dei sanitari.

Quella

Video del giorno

Crollo ghiacciaio Marmolada, continuano le ricerche dei dispersi: le immagini dal drone

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi