Contenuto riservato agli abbonati

Gli studenti alla rettrice dell’Università di Padova: «Idee ne abbiamo ma vanno ascoltate»

Mapelli aveva bacchettato i ragazzi: servono proposte. Loro: non siamo lamentosi e non vogliamo paternalismo

PADOVA. Emma Ruzzon, la presidente del Consiglio degli studenti, ha picchiato duro durante l’inaugurazione dell’anno accademico (l’800mo dell’Ateneo) e la rettrice Daniela Mapelli ha risposto con altrettanta determinazione: «Non solo critiche ragazzi, portate anche proposte».

Da quelle scintille in aula Magna è divampato un incendio, tra chi sostiene gli studenti («il loro compito è sollevare critiche») e chi gli dà degli ingrati («sempre pronti a lagnarsi ma idee ne hanno? »).

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi