Contenuto riservato agli abbonati

Siccità nel Padovano: «Va sempre peggio». Piano per i bacini sui Colli

Il presidente del Consorzio di Bonifica sull’emergenza idrica: «Vogliamo l’acqua? Allora pensiamo che non è solo nostra ma dell’intera natura»

PADOVA. È possibile con l’acqua ridisegnare il territorio in risposta ai cambiamenti climatici? A quanto pare non solo è possibile, ma è diventata una scelta necessaria e doverosa, da non procrastinare ulteriormente.

Lunghi periodi di siccità, alternati a violente precipitazioni concentrate in brevi periodi, sono scenari troppo di attualità per non cercare soluzioni e risposte nuove. La tematica è stata al centro del convegno di ieri nell’auditorium dell’Orto Botanico, promosso dal Consorzio di bonifica Bacchiglione in collaborazione con l’Università e Anbi Veneto.

Video del giorno

Bambino scomparso a Tambre: ecco il momento del salvataggio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi