Contenuto riservato agli abbonati

Padova, cinque scuole paritarie dovranno chiudere. Si va verso l’aumento delle rette più basse

Scuola dell’infanzia Teresianum in Corso Vittorio Emanuele, una delle materne destinate a chiudere

Persi 3 mila bambini in 4 anni. Cecchinato, Fism: «Stop per Teresianum e Carmine, 150 bimbi senza scuola. Servono più fondi da Regione e Comune»

PADOVA. Cinque scuole paritarie della Fism chiuderanno a fine anno. Due in città (Teresianum e Santa Maria del Carmine) e tre in provincia (Fondazione Galvan di Pontelongo, Vallonga di Arzergrande e Santa Maria di Veggiano).

In pratica rischiano di restare senza scuola materna 150 bambini, mentre le maestre che dovranno cercarsi un altro posto di lavoro sono 20.

«Il trend negativo è iniziato dal 2010», sottolinea Mirco Cecchinato, presidente delle scuole Fism, «dipende principalmente dalla crisi demografica e dalla conseguente diminuzione delle iscrizioni: ad oggi abbiamo circa 15 mila bambini, quattro anni fa erano 18 mila.

Video del giorno

Maltempo, ecco la violenta grandinata che si è abbattuta su Padova, Selvazzano e Torreglia

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi