Si barrica in casa a Borgoricco, 53enne portata in ospedale con la forza

La donna ha dei problemi di salute: è stato necessario l’intervento dei vigili, dei pompieri e dei sanitari

BORGORICCO. Una donna 53enne in cura ai servizi psichiatrici mercoledì scorso si è barricata in casa propria a Borgoricco, non lasciando più entrare i familiari né il personale sanitario.
La situazione era già nota alle forze dell’ordine, dato che negli anni scorsi più volte sono dovute intervenire visto che la donna è affetta da tempo da problemi psichiatrici ed è instabile mentalmente.
Giovedì mattina una equipe sanitaria ha provato un'ultima volta a convincere la donna a farsi curare, ma la stessa ha rifiutato l'intervento dei medici e si è barricata in casa.

Il sindaco di Borgoricco non ha avuto altra scelta che firmare una ordinanza per il trattamento sanitario obbligatorio della donna, cioè un intervento sanitario che può essere applicato solo in caso di motivata necessità ed urgenza, e qualora sussista il rifiuto al trattamento da parte del soggetto che deve ricevere assistenza.
Allertata  anche la Polizia Locale della Federazione che, giunta sul posto insieme ai vigili del fuoco, è stata impegnata per circa due ore nelle difficili operazioni di soccorso fra la preoccupazione generale dei residenti e le difficoltà a tirarla fuori di casa.

Due le pattuglie intervenute, delle quali una specificamente attrezzata per questo genere di interventi con apposite dotazioni quali scudi di contenimento, guanti anti taglio e caschi di protezione.
Visti i vani i tentativi di convincere la donna a salire in ambulanza spontaneamente, gli agenti della Polizia Locale hanno fatto quindi irruzione nell’appartamento, entrando da una porta finestra raggiunta salendo con una scala dei Vigili del Fuoco sul terrazzino del primo piano. La donna nel frattempo era scappata su un balcone della casa e c'era il forte timore che potesse gettarsi di sotto.

Mentre i Vigili del Fuoco la distraevano, due agenti sono riusciti con un blitz ad afferrarla e a trascinarla a forza dentro la casa, dove poi il personale sanitario è riuscito a sedarla. Nel tempo necessario per i farmaci di fare effetto, ben quattro persone si sono dovute adoperare per cercare di tenere ferma la paziente in piena crisi.

L'appartamento della donna era completamente impraticabile, con i muri riempiti di scritte deliranti ed il pavimento ricoperto da ogni genere di cosa tale da rendere difficile il semplice camminare.
Una volta sedata, la donna è stata accompagnata in ambulanza con la scorta di una pattuglia della Polizia Locale presso l'Ospedale di Camposampiero per essere ricoverata in psichiatria.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ferretti Yacht 1000, ecco l'ammiraglia esposta al Salone Nautico di Venezia

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi